Accolti due ricorsi d’urgenza della Clinica!

Il Tribunale di Roma ha accolto i due ricorsi d’urgenza ex 700 c.p.c. presentati dalla Clinica in cui si contestava la prassi della Questura di Roma di non accettare le domande di rinnovo del pds relativo allo status di rifugiato in assenza di una residenza effettiva. Il Tribunale ha riconosciuto l’illegittimità della prassi e ha ordinato alla Questura di procedere al rinnovo sulla base della mera “residenza virtuale”, riconoscendo inoltre i motivi di urgenza addotti dai ricorrenti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.